Profilo storico dello sport livornese: la vela

Nel 1947 nasce il “Circolo Velico Antignano”, con sede presso il Moletto della frazione di Antignano. Nel 1955 si affilia alla F.I.V.
Realizzato il porticciolo e consolidate le strutture, il “Circolo Velico Antignano” intensifica l’attività e partecipa a numerose regate.

Diventa una fucina di campioni. Basti ricordare gli allori conseguiti da Umberto e Giuseppe Mazzantini, campioni italiani nel 1958 e 1959; Franco Morgantini campione italiano juniores Snipe nel 1966; Lorenzo Tesei, campione italiano juniores Vaurien nel 1975; Oreste Vaglini, campione italiano nel 1976.
Un accenno particolare a Marco Savelli, che nel 1965 divenne campione italiano Juniores Snipe, nel 1979 campione dei Giochi del Mediterraneo, nel 1978 e nel 1985 campione mondiale classe IOR e rispettivamente nel 1976 a Montreal e nel 1980 a Mosca partecipò alle Olimpiadi, e ad Albero Fantini otto volte iridato nella vela.
Citiamo alcuni suoi trionfi: campione italiano per Tavole a Vela nel 1982; campione europeo (1994 e 1996) nella classe “MUMM 36”; primo classificato ai campionati mondiali (1995) nella classe IOR-ADMIRAL’S CUO con la squadra italiana; nel 1985 partecipa alla Coppa America a bordo di Azzurra e nel 1992 accede alla finale di Coppa America con la vittoria del Moro di Venezia nella Louis Vuitton Cup. Primo posto al mondiale “Maxi” con Rose Selavy (2002) e con “Idea” (2003).

Presso i locali dei Bagni Scoglio della Regina, nel 1949, è fondato il “Circolo Veliero Livornese”.
Svolge una intensa attività agonistica e organizzativa.
Nel 1959 la sede è trasferita al Moletto Nazario Sauro. In seguito assume la denominazione “Circolo Nautico Livorno”, per consentire la partecipazione a imbarcazioni non puramente veliche.
Numerose le regate di grande rilievo organizzate dal Circolo Nautico.
Si sono rivelati campioni europei primavera: Stefano Carnevali, Gianni Galli, Maurizio Vestri. Campioni italiani: Piero Marchetti, Marcello Catanzaro, Roberto Vestri, Carlo corsi, Franco Denoth, Paolo Ponzali, Marcello Turchi, Fabrizio Marzocchini, Roberto Gualandi. Hanno fatto parte delle squadre federali nazionali Paolo e Stefano Carnevali, classe 470; Maurizio Vestri e Enrico Denoth, classe “Laser”; Alberto Gualandi, classe “Tornado”.
Dopo gli anni settanta, numerosi campioni scaturiti dai vari circoli nautici labronici.

Ne ricordiamo alcuni: Luca Bontempelli, campione mondiale nella classe 12 metri S.I. (1984); Federica Prunai, medaglia d’oro nella specialità Optimist, ai campionati europei (1987); Marco Cerri, campione mondiale nella classe Vaurien (1989-90), terzo classificato ai mondiali del 1991; Paolo Carnevali, terzo classificato al campionato del mondo 1998, nella classe “MUMM 36”; Leonardo Chiarugi, secondo classificato ai campionati mondiali (1997) classe 420; Eugenio Trumpy, medaglia d’argento ai campionati mondiali (1997) nella specialità classe 420; Giovanni Ruberti, medaglia d’argento nella classe Vaurien ai campionati mondiali (2000).


TAN, imbarcazioni in gara.

I circoli velici e nautici, oltre a partecipare ai campionati nazionali, europei e mondiali, si sono sempre distinti per il contributo fornito all’organizzazione di importanti manifestazioni veliche, in particolar modo il Trofeo Accademia Navale e Città di Livorno (TAN).
Antesignano del TAN è stata la ricorrenza del primo centenario della fondazione dell’Accademia Navale, celebrata il 24-26 luglio 1981, con una fantastica parata alla quale parteciparono le più belle navi del mondo.
Dopo la prima edizione detta “Regata del Centenario”, ogni anno, si svolge, allo scopo di promuovere la pratica della vela, il Trofeo Velico Accademia Navale e Città di Livorno, uno dei più importanti eventi velico-agonistici europei che in primavera anima le acque antistanti Livorno. Per ogni edizione circa 700 imbarcazioni di 19 classi si sfidano vivacizzando lo splendido mare che bagna la città labronica. Alle numerose regate si affiancano moltissime altre manifestazioni legate alla vela, al mare, allo spettacolo e alla cultura.
Come sempre, gli enti organizzatori (Accademia Navale, Comune e Provincia di Livorno, Direzione Marittima e Port Authority) trovano la collaborazione di numerosi circoli velici e nautici labronici: “Yacht Club”, “Assonautica”, i nostri cugini “Circolo Nautico”, “Lega Navale” “Circolo Velico Antignano”, “Circolo Nautico Quercianella”, nonché la “Sezione Velica della Marina”.*